Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 4 dicembre 2015

atletico-tetuan-logoOggi non sarebbe più possibile, ma è bello sappiate che sino alla metà degli anni cinquanta in Spagna era possibile giocare in campionato contro un club… marocchino: il Club Atlético Tetuán.

Fondato nel 1922 nell’omonima città, il club del nord del Marocco giocò per diversi anni nel campionato spagnolo, essendo a quel tempo il nord del paese africano un protettorato spagnolo.

La vita del club fu relativamente breve (rispetto a quello che possiamo vedere oggi, con moltissime squadre ormai ultracentenarie disseminate un po’ in tutta Europa), durando trentaquattro anni. Con l’indipendenza del Marocco del 1956, infatti, il club si spaccò in due. Una parte – di fatto composta da dirigenti e giocatori europei – si fuse con la Sociedad Deportiva Ceuta (Ceuta che è una enclave spagnola sulla sponda marocchina dello stretto di Gibiliterra), andando a creare il Club Atletico de Ceuta.
L’altra, composta dalla parte marocchina della squadra, andò a fondare una nuova società, affiliata alla federazione africana: il Mogreb Atlético Tetuán.

Nella sua pur relativamente breve storia il Club Atlético Tetuán conobbe anche il piacere di raggiungere la prima divisione spagnola, proprio nei suoi ultimi anni di vita. Vincendo la Segunda División de España nel 1950/51, infatti, il club ispanomarocchino ottenne l’ingresso in Primera, dove le cose non andarono però molto bene. Con 7 vittorie e 5 pareggi in 30 gare, infatti, il Club Atlético Tetuán non seppe andare oltre l’ultima posizione, arrivando a tre lunghezze dal Las Palmas penultimo.

Le due “figlie” del Club Atlético Tetuán hanno avuto diverse ed alterne fortune.

La diramazione spagnola non ha più raggiunto la massima divisione, arrivando a disputare “solo” undici stagioni in Segunda.

Quella marocchina, invece, ha vissuto un lungo periodo di saliscendi tra prima e seconda divisione, per poi riuscire a laurearsi campionessa del Marocco per la prima volta nella sua storia nel 2012.

atletico-de-tetuan-x-600

Una situazione particolare, quella del Club Atlético Tetuán, che oggi non sarebbe più possibile ripetere. Perché secondo quelli che sono i regolamenti interni del calcio spagnolo solo i club con base entro i confini nazionali possono iscriversi ai vari campionati


Seguimi su:
Facebook      Twitterblog      Twitterpersonale      G+      Youtube      Instagram

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: