Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 4 luglio 2011

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.
________________________________________________________________

Per tornare ad essere quelli di Superga di strada da fare ce n’è ancora molta.

A dire il vero, forse, mai più i Granata torneranno ad essere grandi come lo erano all’ora.

Del resto quel Torino fu qualcosa di probabilmente irripetibile.

Tornare ai livelli che competono a questa squadra, ovvero perlmeno in Serie A, è invece cosa possibilissima.

Per farlo la società presieduta da Urbano Cairo ha deciso di puntare su di un allenatore d’esperienza, Giampiero Ventura. Che, a sua volta, sta cercando di individuare gli uomini giusti per il suo progetto.

Riportato alla base Giulio Ebagua, cresciuto proprio in Granata e reduce da un’ottima stagione in quel di Varese, ora le attenzioni del Toro si stanno concentrando sugli esterni.

Il gioco di Ventura, infatti, si impernia spesso su di un 4-4-2 che predilige proprio il gioco sulle fasce.

Abbiamo ancora tutti in mente il Bari di un paio d’anni fa, che poggiando sulla solidità garantita dalla coppia Bonucci-Ranocchia sciorinò le proprie perle di bel gioco un po’ in tutta Italia.

Per provare a ripetere lo stesso copione anche a Torino il tecnico genovese sta quindi pensando di acquistare Stefano Guberti, ala di proprietà della Roma (che ne ha appena riscattato la comproprietà per la misera cifra di 500 euro) che ha trascorso l’ultima stagione e mezza proprio sulla sponda nerazzurra della sua città.

Operazione intrigantissima quella che va profilandosi: Guberti sarebbe un lusso assoluto per la Serie B.
Nonostante sia reduce da una retrocessione l’ala nativa di Sesto San Giovanni è giocatore tecnicamente valido e dalle potenzialità interessanti. Che un posto in A, anche solo in una squadra che lotti per non retrocedere, lo meriterebbe di certo.

Ma del resto quando si vuole puntare ad una promozione senza lasciare nulla al caso è normale affidarsi a giocatori di categoria superiore. Proprio come Guberti, appunto.

Torino che sarebbe quindi un ottimo ambiente in cui rilanciarsi: il posto da titolare, sulla carta, non sarebbe in discussione e la Serie A potrebbe essere ritrovata nel giro di una sola stagione.

Prima di definire nei dettagli il suo trasferimento in Piemonte, però, il giocatore dovrà incontrare i dirigenti Giallorossi per chiarire la propria posizione. Difficile pensare che Luis Enrique possa decidere di trattenerlo nella capitale. Ma come rincalzo, in effetti, potrebbe anche far comodo…

Ecco perché Claudio De Nicola, agente del ragazzo, si è espresso così nei giorni scorsi: “Guberti in questo momento è in vacanza con la moglie ed il bimbo appena nato. Per ora il futuro è la Roma. Il Torino a quanto si legge lo vuole tanto, ma ad ora deve parlare con la Roma e vedere che progetti hanno su di lui”.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: